A Vie Festival per Antigone in scena al Teatro Storchi

A Vie Festival per Antigone in scena al Teatro Storchi

27 feb 20
/
Dalle 21.00 - alle 23.00
Teatro Storchi
largo Garibaldi - 41121 Modena (MO)

Informazioni

La classica tragedia di Sofocle su Antigone, una giovane ragazza che resiste alle leggi della classe dominante quando decide di seppellire suo fratello Polinice, nell’interpretazione di Žižek diventa un lavoro attuale che esamina i rapporti sociali e politici tra chi governa e i cittadini, tra la legge divina e terrena.

Lo spettacolo approda a Modena in occasione del Festival Vie e viene proposto il 26 e 27 febbraio al Teatro Storchi di Modena. Per i lettori della Gazzetta iscritti alla comunità Noi Gazzetta la possibilità di assistere gratuitamente allo spettacolo. Venti i biglietti disponibili la sera del 26 e altrettanti per la replica del 27.

 Prenotarli è molto semplice. Basta cliccare qui sopra sul pulsante OTTIENI I BIGLIETTI riceverete via mail un tagliando da stampare e consegnare alla cassa del teatro, dove vi verrà assegnato il posto in sala E' possibile prenotare fino a un massimo di due biglietti a persona



Nella sua riscrittura di un classico teatrale, Slavoj Žižek affronta il principio della triade (tesi, antitesi e sintesi) che sviluppa come un esercizio etico-politico alla maniera dei drammi didattici di Brecht. Žižek offre tre possibili conclusioni della tragedia, ma lascia al pubblico la libertà di decidere quale preferisce. Ne emerge un’analisi approfondita del sistema Europa di oggi, con la crisi dell’euro, dei rifugiati, la Brexit, l’austerità, l’inasprimento dei controlli alle frontiere, la costruzione di recinzioni e l’isolazionismo, le pericolose infiltrazioni e il dilagare delle fake news, tutto ciò che sta minacciando la disintegrazione dell’Europa.
La drammaturgia di questa Antigone si oppone al presente e oscuro scenario, fornendo una risposta pan-europea. Slavoj Žižek lo fa, affrontando il problema di quale tipo di Antigone potrebbe giustamente (e oggettivamente) giudicare le circostanze del nostro tempo. Antigone – si potrebbe pensare – oscilla tra i due estremi del tradizionalista e del fondamentalista: senza condizioni, insiste su una richiesta simbolica, quando cita «le usanze e le antiche leggi degli dei»


Location

Privacy

GEDI News Network SpA - Via Ernesto Lugaro n. 15 - 00126 Torino - P.I. 01578251009 - Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento di GEDI Gruppo Editoriale S.p.A.

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. E' espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.