Madre Courage e i suoi figli
12 ottobre 2019

Madre Courage e i suoi figli

"Madre Courage e i suoi figli" di Bertolt Brecht apre la stagione di Prosa 2019/2020 del Teatro Comunale Abbado di Ferrara. Recuperando ed elaborando i materiali riguardanti la composita partitura di Madre Courage a partire dall’edizione del 1941, comprese le fonti che hanno ispirato i temi principali e le nove canzoni previste dal testo, il regista Paolo Coletta dirige un’intensa Maria Paiato in una nuova versione del capolavoro brechtiano dalle forti componenti musicali, dove parola, corpo e musica si fondono per ritrarre un’umanità che somiglia così tanto al nostro presente.

Tresigallo città metafisica
dal 25 novembre 2018 al 12 ottobre 2019

Tresigallo città metafisica

Visita guidata ai monumenti razionalisti

L’architetto Davide Brugnatti accompagna i membri della community Noi Nuova Ferrara alla scoperta di un gioiello dell’architettura razionalista. Tour di due ore a Tresigallo

Oltre la bufera | Il film su don Minzoni
10 ottobre 2019

Oltre la bufera | Il film su don Minzoni

Prima nazionale all'Apollo di Ferrara

Film di Marco Cassini

con Stefano Muroni e Piero Cardano


È un film epico, un western moderno, una grande storia dimenticata pensata soprattutto per le nuove generazioni. L’opera è stata girata nelle città di Mesola, Portomaggiore e Ferrara nell’aprile 2018. Il film conta oltre 70 ruoli, tra protagonisti, ruoli secondari, piccoli ruoli, figurazioni speciali e comparse, per un totale di 100 costumi d'epoca, provenienti dalle migliori sartorie di Roma e Milano, firmati da Luigi Bonanno, uno dei costumisti di Tornatore, e con la supervisione di Remo Buosi per le divise militari. La pellicola vede oltre 15 location interamente ricostruite sia in interno che in esterno. Alcune scene sono arricchite con la presenza di macchine originali del 1923 e con mezzi della Prima Guerra Mondiale.

Torneo di trionfo a coppie
27 settembre 2019

Torneo di trionfo a coppie

Speciale torneo di trionfo a coppie, il tradizionale gioco a carte ferrarese, al bar bocciofila di Vigarano Pieve. Non si giocherà con le carte da briscola utilizzate solitamente nella nostra provincia, bensì con “Il cart ad Fràra”, le carte realizzate da Dino Marsan che al posto dei semi abituali (bastoni, coppe, denari e spade) propongono quattro cibi caratteristico estensi, ossia panpepato, salamina, cappellacci e la coppia di pane.
Le iscrizioni costano dieci euro a coppia, quota comprensiva di mazzo di carte da poter tenere. Chi vuole far pratica con le carte può andare già a ritirarle alla bocciofila di via Mantova 203 (il bar è aperto tutti i giorni dalle 7 a mezzanotte ), presentando la mail di risposta all’iscrizione e pagando la quota direttamente ai titolari Alessia e Claudio. Il torneo inizierà alle 20.30 con sorteggio del tabellone e partite al meglio dei 41 punti e non si contano le figure. Saranno premiate le prime due coppie classificate.
Visita guidata alla casa museo Remo Brindisi
dal 1 al 29 agosto 2019

Visita guidata alla casa museo Remo Brindisi

La Casa Museo è una moderna architettura immersa nel verde, al Lido di Spina, tra la pineta litoranea e la spiaggia, realizzata agli inizi degli anni Settanta dall’architetto e designer Nanda Vigo, per volontà del maestro Remo Brindisi (1918 - 1996).
Il percorso di visita raccoglie la ricca collezione appartenuta al maestro: un’insieme di opere delle principali espressioni artistiche nazionali e internazionali del Novecento. 

Apericena e visita al museo Brindisi
dal 7 al 28 agosto 2019

Apericena e visita al museo Brindisi

Visita guidata alla casa museo, dove tutti gli spazi, anche quelli privati, accolgono un gran numero di opere d’arte che Brindisi, collezionista appassionato, ha riunito durante tutta la sua vita. Dopo la visita seguirà un apericena servito all’interno della tavernetta

A Bologna con le icone di Terry O’Neill
dal 20 luglio al 10 agosto 2019

A Bologna con le icone di Terry O’Neill

Fino al prossimo 8 settembre nelle sale di Palazzo Albergati è possibile visitare un’eccezionale retrospettiva dedicata al grande fotografo britannico conosciuto nel panorama mondiale come l’artista che ha saputo ritratte senza paragoni gli ‘60 e ’70. E' la mostra Terry O’Neill. Icons che mette in scena i ritratti fotografici delle più famose Star. Biglietti scontati per i lettori della Nuova


Ravenna Festival
dal 2 al 31 luglio 2019

Ravenna Festival

Fondato nel 1990 da Cristina Mazzavillani Muti, Ravenna Festival si è sempre caratterizzato per un programma che include tutti i linguaggi artistici, dalla musica sinfonica a quella da camera, dall’opera al teatro, dalla danza al musical, dal jazz alla musica etnica. Ogni anno da maggio a luglio una città intera diventa palcoscenico per due mesi: dalle basiliche tempestate dall’oro di antichi mosaici agli eleganti teatri storici, chiostri, antichi palazzi, le archeologie industriali, ma anche le spiagge e la pineta dove sostò Dante Alighieri e ancora su fino alle dolci colline che si stagliano lontane all’orizzonte…

Quest'anno, edizione numero trenta, la rassegna si tiene dal 5 giugno al 16 luglio e dall'1 al 10 novembre

I lettori della Nuova Ferrara possono godere di biglietti scontati per gli appuntamenti più rappresentativi

La Belle Époque al Magi900
8 giugno 2019

La Belle Époque al Magi900

La passione per Boldini, la moda e l'arte fin de siècle non cessa con la chiusura della mostra ai Diamanti. La Nuova Ferrara ti invita a visitare l'esposizione permanente che il Magi900 di Pieve dedica alla Belle Époque: quadri, sculture, illustrazioni, riviste, manifesti e abiti, con pezzi firmati dallo stesso Boldini, dal suo amico Helleu e ancora da Toulouse- Lautrec, Willette, Rezniceck, Ehrenberger, Gibson, Bonzagni e Cappiello.

La collezione
Elegantissime e leggiadre, sfrontate nell’indossare i primi pantaloni, maliziose in lingerie immacolate, ondeggianti nelle gonne a campana, altere sotto enormi cappelli piumati: le dame della Belle Époque, immortali e bellissime,  escono dai manifesti, prendono vita tra le pagine di libri e riviste, ammiccano dalle copertine patinate.  Erano già tutte pazze per la moda quelle signore e signorine di città o di paese che, più di un secolo fa, sognavano occasioni mondane e vacanze memorabili sfogliando le pagine delle pubblicazioni di costume o anche specificamente femminili che ormai affollavano le edicole. Lettrici appassionate e sartine, dame d’alto lignaggio e modiste, intellettuali e donne fatali, tutte erano pronte a seguire le frivolezze e i capricci dell’eleganza, e talvolta anche a introdurre nuove idee, divenendo esse stesse icone di stile, come la magnetica marchesa Casati.

Tra gli autori in mostra figurano maestri come lo stesso Boldini e il suo amico Helleu, Toulouse- Lautrec, Willette, Rezniceck, Ehrenberger, Gibson, Bonzagni, Cappiello mentre tra le bellissime pubblicazioni ricordiamo Le Sourire, Gil Blass, Le Frou Frou, La Vie Parisienne, Fantasio, Le Rire, Jugend, Moderne Kunst, Lustige Blätter e le italiane Margherita, Cordelia, La Domenica del Corriere.  Da non perdere, infine, i fantastici disegni di costumi per i veglioni in maschera, veri voli dell’immaginazione che ancora oggi invitano alla gioia del travestimento.

In bici alla sagra del salame
7 giugno 2019

In bici alla sagra del salame

 La Nuova Ferrara invita la sua comunità di lettori a salire in sella e raggiungere Guarda Ferrarese per una serata tra cicloturismo e tradizione culinaria alla sagra dla salama da tai


Ferrara ricorda Fabrizio De André
16 maggio 2019

Ferrara ricorda Fabrizio De André

Il Gruppo dei 10 presenta "Mille anni ancora -  Ricordando Fabrizio De André". Giovedì 16 maggio, ore 21, al teatro Comunale di Ferrara

Il concerto vedrà ospiti a Ferrara i musicisti di Fabrizio De André. “Tante sono le iniziative in tutta Italia e anche a Ferrara, Il Gruppo dei 10 ci teneva a presentare a Ferrara l’autentica formazione di Faber – spiega il direttore artistico, Alessandro Mistri – che forse più di altri ha il diritto di ricordarlo. Si tratta di un piccolo risarcimento della città a De André, che venne solo una volta a Ferrara, portandolo per la prima volta a teatro attraverso la qualità che ha lasciato”.
Tra loro ci sarà Mario Arcari ai fiati, Giorgio Cordini alla chitarra e bouzouki ed Ellade Bandini alla batteria, tutti e tre componenti storici del gruppo di De André, tanto che “per Ferrara diventerà una celebrazione nella celebrazione, ricordando la musica sempre viva del cantautore, tra i più importanti del Novecento italiano”. Oltre ai tre dei musicisti che hanno accompagnato per molti anni Fabrizio De André, ci saranno Alessandro Adami (voce), Max Gabanizza (basso), Diego Maggi (tastiere), Enrico Mantovani(chitarra), Stefano Zeni (violino) e Alberto Venturini (percussioni).

La buona novella
3 maggio 2019

La buona novella

LA BUONA NOVELLA
ed altre storie d'amore e di protesta

Filarmonica di Tresigallo | Coro Università di Ferrara
 
«Quando scrissi “La buona novella” era il 1969, in piena lotta studentesca, e le persone meno attente - che sono poi sempre la maggioranza di noi - compagni, amici, coetanei, considerarono quel disco come anacronistico. Mi dicevano: “Ma come? Noi andiamo a lottare nelle università e fuori dalle università contro abusi e soprusi e tu invece ci vieni a raccontare la storia - che peraltro già conosciamo - della predicazione di Gesù Cristo.” Non avevano capito che in effetti La Buona Novella voleva essere un’allegoria - era una allegoria - che si precisava nel paragone fra le istanze migliori e più sensate della rivolta del ‘68 e istanze, da un punto di vista spirituale sicuramente più elevate ma da un punto di vista etico sociale direi molto simili, che un signore 1969 anni prima aveva fatto contro gli abusi del potere, contro i soprusi dell’autorità, in nome di un egalitarismo e di una fratellanza universali. Si chiamava Gesù di Nazaret, rimasto il più grande rivoluzionario di tutti i tempi»
Fabrizio De Andrè

Killer Queen tribute band ad Argenta
14 aprile 2019

Killer Queen tribute band ad Argenta

"Killer Queen"

Official Italian Queen Performers

I Killer Queen sono la prima cover band dei Queen in Europa. Nati ventuno anni fa dall’unione di alcuni tra i migliori musicisti dell’area fiorentina, essi diventano da subito punto di riferimento per i fans italiani del celebre gruppo, tanto da essere riconosciuti da ‘We Will Rock You’ (official italian Queen fans club) come ‘tribute band ufficiale’ per l’Italia.
Da allora sono stati più di 650 i concerti, in Italia ed Europa, oltre alle decine di raduni organizzati. I Killer Queen propongono da sempre una propria “filosofia” di tributo, incentrata non tanto sulla somiglianza fisica, quanto sulla passione e sulla qualità del repertorio e dello spettacolo proposto. Scelta molto apprezzata dai fans, che ha totalmente contraddistinto questo gruppo negli anni da ogni altro tributo alla storica band e della quale vanno fieri.
Lo spettacolo è incentrato sull’esecuzione live di un vasto e sempre aggiornato repertorio di musica dei Queen, arricchito dall’interazione con svariati videoclips che rendono lo show di grande impatto.
Dal 2012 il legame con il mondo Queen si fa più stretto, quando il gruppo viene invitato a suonare come band di Kerry Ellis e successivamente ingaggiato per suonare all’Arena di Verona come band di supporto a Brian May, chitarrista e cofondatore dei Queen.

Omaggio a Finetti sul palco di Tresigallo
13 aprile 2019

Omaggio a Finetti sul palco di Tresigallo

Sabato 13 aprile ultimo appuntamento della stagione teatrale del Teatro 900 in viale Roma a Tresigallo. Alle 21 I Contributi di Alfio propongono lo spettacolo “Omaggio ad Alfio Finetti”, con canzoni, gag, barzellette e poesie dell’indimenticato artista dialettale e la presenza della figlia Rita.

Dado Moroni & friends a Cento
5 aprile 2019

Dado Moroni & friends a Cento

DADO MORONI & FRIENDS

in collaborazione con Cento Jazz Club

Dado Moroni, nato a Genova, è uno dei pianisti jazz italiani più richiesti in Europa e in America. Debutta a 17 anni con Tullio de Piscopo e Franco Ambrosetti, con il quale ancora oggi collabora. Nel 1987 è chiamato, unico europeo, insieme ai pianisti Hank Jones, Barry Harris e Roland Hanna, a far parte della giuria del premio internazionale pianistico Thelonious Monk, svoltosi a Washington. Nel 1988 effettua un’importante tournée in sette paesi africani con il sestetto di Alvin Queen per conto del Dipartimento di Stato americano. Collabora quindi con Clark Terry e George Robert alla tournée mondiale organizzata dal governo svizzero per la celebrazione del settimo centenario della Confederazione Elvetica. Nel periodo luglio-novembre 1991 il gruppo si esibisce in diversi paesi del mondo, riscuotendo grande successo e il consenso della critica internazionale. Con il pianista classico Antonio Ballista dà vita nel 1995, con il Patrocinio di “Ferrara Musica”, al progetto “Two Pianos Cine Soul”, ottenendo notevole successo in vari teatri nazionali e internazionali. Nel 1995 partecipa a un’incisione per l’etichetta discografica America Concorde e a un’importante tournée in Giappone. A tutt’oggi ha inciso oltre cinquanta cd per importanti etichette discografiche quali Sony Concorde, Contemporary Telarc Mons, TCB Record, Enja. Nel corso della sua carriera ha collaborato con Dizzy Gillespie, Ron Carter, Ray Brown, Wynton Marsalis, Joe Henderson, Tom Harrell, Billie Higgins, Kenny Barron, Mulgrew Miller. È l’unico pianista italiano ad essere stato richiesto dal compianto Ray Brown per un disco ormai storicamente importante, Some of my best friends are… the piano players, che il grande bassista ha registrato con alcuni tra i più famosi pianisti del mondo.

Paolo Cevoli in Rossini compilation
3 aprile 2019

Paolo Cevoli in Rossini compilation

ROSSINI COMPILATION
per patacca narrante e 4 sax


1868 : Muore Gioacchino Rossini. Un genio della musica. Tutti lo chiamavano il “Cigno di Pesaro” ma alcuni dicono che lui preferisse il “Cinghiale di Lugo”. Lugo di Romagna.
2018 : 150 anni dopo, un patacca romagnolo DOC, non di Lugo ma di Riccione, racconta in maniera semiseria la vita e le opere di questo grande musicista e del mondo dell’Opera quando l’Italia era il paese del “Bel Canto”.
Paolo Cevoli e il Quartetto Saxofollia, per la prima volta insieme sul palco, danno vita ad uno spettacolo divertente e frizzante incentrato sulla figura di Gioacchino Rossini.

La Vedova allegra ad Argenta
28 marzo 2019

La Vedova allegra ad Argenta

COMPAGNIA D’OPERETTE ELENA D’ANGELO
La vedova allegra

Operetta in tre atti
di Victor Léon e Leo Stein
musiche Franz Lehár
con Elena D’Angelo, Matteo Mazzoli, Francesco Tuppo, Gianfranco Cerreto
e con Orchestra Vivaldi

Le finanze del Pontevedro sono in grave pericolo: solo Anna, ricca vedova del banchiere Glawari, sposando un pontevedrino in seconde nozze potrebbe risanare le casse dello Stato. Il barone Zeta, ambasciatore pontevedrino a Parigi, approfitta di una festa in ambasciata per far incontrare Anna e Danilo: forse l’antica fiamma potrebbe riaccendersi…
Fondata nel 2014, la Compagnia di Operette Elena D’Angelo ha già ottenuto larghi consensi in importanti teatri italiani grazie a produzioni particolarmente curate, nel rispetto della filologia dello spettacolo, ma con una particolare attenzione al gusto del pubblico di oggi. Eleganti allestimenti, l’uso della musica dal vivo, la presenza di un corpo di ballo formato da sei ballerini, quattordici artisti professionisti e quattordici orchestrali per uno spettacolo scintillante e ricco di emozioni!


Maurizio Micheli e Iaia Forte in "Tempi nuovi"
22 marzo 2019

Maurizio Micheli e Iaia Forte in "Tempi nuovi"

"Tempi nuovi" mette in scena un nucleo familiare investito dai cambiamenti veloci e sorprendenti della nostra epoca legati all'elettronica, ai mestieri, ai saperi e alle nuove relazioni, rappresenta il terremoto che sconvolgerà comicamente la vita dei quattro protagonisti. Giuseppe è uno storico che vive circondato da migliaia di libri, il figlio Antonio vola invece leggero nella sua epoca fatta di collegamenti rapidi e senza legami col passato, Sabina è la moglie di Giuseppe, una giornalista che ha seguito un corso di aggiornamento sull'elettronica per non essere sbattuta fuori dal giornale in cui lavora, e Clementina è la figlia maggiore della coppia che vive fuori casa. Giuseppe non vuole essere l'unico a portare tutto il peso del passato e della Storia: "Volevate fare faticare solo me, portare tutto il peso di quegli oggetti con le pagine? Mentre voi tranquilli, leggeri, veloci, giovani... No, non ci sto!", ed ecco che a farsi strada sarà un grande colpo di scena.

GEDI News Network SpA - Via Ernesto Lugaro n. 15 - 00126 Torino - P.I. 01578251009 - Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento di GEDI Gruppo Editoriale S.p.A.

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.